fbpx
Food & Travel

Riad Azahar, Marrakech

Terra rossa di datteri e deserti, rumorosa di voci e musiche spirituali che ammalia con la sua bellezza imperfetta. Una terra che impregna di odori di spezie e che può ingannare col suo fascino un po’ arabo, un po’ francese…

Sono tornata pochi giorni fa da Marrakech e già penso a quando potrò ritornare, più preparata, a contrattare nei souk, a scoprire nuovi angoli di una città che profuma di argan e gelsomino; a riscaldarmi al sole del deserto, dove la luce è così intensa che armonizza tutto, dalle mura rosa della Medina al verde dei giardini esotici. 

Chi ha intenzione di prenotare un viaggio a Marrakech deve assolutamente sapere che per vivere a pieno la cultura e l’atmosfera del posto, non può non alloggiare in un Riad, il tipico palazzo marocchino. 

Riad Azahar 

Al centro della città vecchia, tra i misteriosi labirinti di vicoli stretti, chiassosi di giorno e silenziosi di notte, si nasconde un posto incantevole dove ho soggiornato insieme alle mie sorelle: Riad Azahar

Situato a due passi dalla famosa piazza Jamaâ El Fna, dal Palazzo El Badi e dal Museo Dar Si Said, Riad Azahar era una volta, una dimora ebraica che l’imprenditore italiano Roberto Galeazzo, ha saputo trasformare in un hotel boutique da mille e una notte. Grazie al suo gusto raffinato ed alla sua esperienza nei restauri di chiese antiche, è riuscito a realizzare una perfetta combinazione di cultura, arte e design. Ci si perde tra i dettagli preziosi ai quali ispirarsi e nei significati dei pregiati tappeti berberi.

Il Riad

Il cortile interno è abbellito da una fontana decorativa, piante di banano, cycas e una splendida bougonville fucsia. Fotografie black & white alle pareti, lampade dorate, elementi berberi, maioliche gialle e verdi, e punti di turchese, creano un ambiente tipico marocchino, smorzato solo da un sottofondo di musica jazz…

Come in ogni Riad che si rispetti inoltre, le camere da letto si affacciano sul patio e la parte alta del palazzo è aperta. 

La terrazza panoramica poi, circondata da piante aromatiche e fiori, è la zona perfetta per rilassarsi, prendere il sole o pranzare. Per noi ha rappresento forse uno dei momenti più belli del soggiorno. Ogni pomeriggio, rientravamo al Riad per il nostro aperitivo a base di vino rosé e snaks dai sapori locali, servito in vassoi di ottone intarsiato, per ammirare al tramonto, la luce incredibile sui tetti della città pervasa dall’eco delle preghiere musulmane. A farci compagnia, una cicogna su una torretta a pochi metri da noi. 

Le camere

Il Riad offre camere ampie e confortevoli, ognuna decorata in modo unico, con colori  della tappezzeria che si abbinano a quelli del bagno. Tutte le camere sono dotate di wifi gratuito, aria condizionata, asciugacapelli, servizio in camera. Ottimi i prodotti di cortesia, come il sapone alla verbena di Botanika Marrakech.

Il non plus ultra , in particolare è la “Suite Reale”, con un camino decorato in foglie d’oro ed un soffitto a cupola scolpita a mano, dal quale scendono enormi e preziosi lampadari. 

Suite Reale – Riad Azahar

Best colazione ever!

La colazione può essere servita al piano terra, in camera o in terrazza all’ombra del fresco pergolato in bamboo e prevede: specialità marocchine come i buonissimi baghrir, una sorta di pancake di semola serviti con burro e miele; e poi croissant, frutta fresca, macedonie, marmellate e yogurt handmade, uova e omelettes; tè alla menta, spremute d’arancia e caffè italiano.

Trattamenti benessere

Il Riad offre inoltre diversi trattamenti di benessere, come massaggi per viso e corpo a base di olio d’Argan e l’Hammam, ovvero il tipico rituale la cui arte risale al popolo arabo del VII secolo d.C.; questo prevede un bagno turco, un gommage al sapone nero e un impacco detossinante di ghassoul alle sette piante. 

È stato triste chiudere le valigie e per l’ultima volta, la porta della nostra suite. Riad Azahar, così come la sua città, è stato un luogo magico ed accogliente, un sogno ad occhi aperti.

Grazie Roberto, torneremo presto a Riad Azahar!

Riad Azahar

11 Derb El Kheir, Marrakech

www.riad-azahar.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.