fbpx
3 Lauren Avenue
Food & Travel

Londra: St. James’ Court, A Taj Hotel

Esistono due prospettive di Londra: quella poco fiabesca di chi ci vive e affronta ogni giorno ritmi frenetici aspettando il weekend per riposare; e quella dello straniero di passaggio, che avverte solo gli aspetti positivi e non conosce quel senso di solitudine che a volte può opprimere nelle grandi città.

Per me Londra (da straniera di passaggio) rappresenta tutto quello che c’è di buono in una metropoli europea.

Dalla tranquilla e colorata Notting Hill, alla caotica Oxford Street, dai i tè delle sale silenziose ai caffè di Starbucks; musei, parchi, negozi a 4 piani, pub e ristoranti multietnici; gente, tanta gente e la possibilità di conoscere le diversità. E se penso ai bus rossi a due piani, al Big Ben, alle sue cattedrali, talvolta mi capita anche di avere una visione irreale, come quando guardavo Mary Poppins e sognavo Londra immersa nei fumi dei camini e macchiata da ombrelli neri. 

E a volerle trovare dei difetti a parte la pioggia e il cibo?  E poi perché definirli difetti. Chi si immagina una Londra senza pioggia? Sarebbe come immaginare il leggendario Sherlock Holmes senza impermiabile. E in realtà tra gli innumerevoli ristoranti, molti non deludono affatto! Anzi potrei citare alcuni che rientrano nella lista dei miei preferiti, ma mi limito a menzionare Lima, un ristorante peruviano, da provare almeno una volta.

Basta saper scegliere, un po’ come per gli hotel. E ammetto di esser brava con i ristoranti ma di aver sempre avuto poco fiuto per gli hotel londinesi. Ricordo stanze piccolissime, moquette datate, bagni senza miscelatore, con rubinetto caldo e rubinetto freddo, giusto per ustionarsi una mano e gelarsi l’altra! Ricordo diversi litigi con il personale scortese e irritante.

Questa volta però, vista l’occasione speciale che riuniva tutta la famiglia, ho prestato molta attenzione alla scelta dell’hotel da prenotare… 

St. James’ Court Hotel

E mentre il nostro taxi nero si ferma lungo la tranquilla e alberata Buckingham Gate, quartiere di Westminster, io mi preoccupo per la pioggia e le valigie a seguito. Titubante, non faccio in tempo ad aprire la portiera che il concierge dell’hotel, avvolto in una mantella grigia, ci accoglie con l’ombrello e un impeccabile accento da lord inglese: “Welcome to the St. James’ Court Hotel”. La canzone questa volta sembra esser cambiata!

Tutto in mattoni rossi, nel più puro stile vittoriano, il St. James’ Court, a Taj Hotel, è stato inaugurato come hotel nel 1902 ed insieme all’esclusivo e lussuoso Taj 51 Buckingham Gate Suites and Residences, fa parte della più importante catena di alberghi di lusso Asiatica: Taj Hotels Resorts and Palaces.

A pochi minuti da Buckingham Palace e dal Big Ben, l’hotel affascina per il suo carattere British, reso ancora più particolare da alcuni dettagli di design indiano. 

La reception luminosa come una cometa, in onice ambrata rende subito l’idea della sua sontuosità, insieme alla spaziosa hall, costellata da divanetti e poltrocine, tappeti con stampe geometriche, lampadari scintillanti, specchi che ingrandiscono ulteriormente la sala, bajour in vetro, fiori e piante verdi che trasmettono tranquillità ed energia positiva. St. james' court, a taj hotel, london

St. James' Court, a Taj Hotel, London

St. James' Court, a Taj Hotel, London

 Junior Suite

Dopo il check-in attraversiamo il raffinato corridoio blu notte, fino all’ultimo piano, dove si trova la nostra camera: una meravigliosa junior suite, lontano dal rumore della strada, con vista su Londra e sullo stupendo e storico cortile shakespeariano, cuore di tutta la struttura.

Il design è lineare e delicato con contrasti glamour: parete grigio pietra, testate silver in pelle, tende grigio fumo con disegni che ricordano lo stile indiano; il tocco di colore lo donano i cuscini color amatista e i divanetti del salotto in verde lime. Tutte queste tonalità si ritrovano nelle stampe floreali di cuscini disposti sul letto King, comodo e avvolgente. Il bagno in marmo, con doccia extra-large, ha sostituito il brutto ricordo dei rubinetti senza miscelatore. La nostra suite, come tutte le altre, è stata ristrutturata da pochi mesi e profuma ancora di nuovo. 

La mattina seguente colazione in camera: pancakes con sciroppo d’acero, scrambled eggs, bacon, brioche, frutta e caffè espresso. The best breakfast room service ever!

londra hotel laura ciccarelli

londra hotel laura ciccarelli

Suite a 5 stelle lusso

L’hotel dispone di 338 camere e suite ed altre 85 suite di lusso a 5 stelle dotate di cucina e area salotto al Taj 51 Buckingham Gate Suites & Residences (No. 8 Top Hotel in the UK).

Suite arredate in stile classico inglese con oggetti e drappeggi orientali, televisori 3D e letti degni di un Maharaja!

La struttura è inoltre dotata di spa e palestra oltre a diverse sale ideali per seminari, presentazioni, conferenze o feste private.

Ristoranti dell’hotel

Kona: sala per colazione e il tè del pomeriggio, prevede un menu con torte e pasticcini ispirati ad Alice nel Paese delle Meraviglie. 

Quilon: ristorante stella Michelin famoso per la cucina indiana della costa sud-occidentale;

Bombay Brasserie: storico ristorante indiano che trasmette i sapori e gli aromi della cucina tradizionale e innovativa di Bombay; 

Bistro: cucina Internazionale ed Europea;

St. James’ Courtyard: offre finger food nel bellissimo cortile shakespeariano dell’hotel;

Bank: cucina raffinata britannica. 

Cosa ho apprezzato del St. James’ Court? 

Il confort e la tranquillità della camera capace di farti sentire a casa, l’accoglienza del personale, la cucina e anche le sue iniziative finalizzate a reinventare la tradizione. Infatti il Taj sta collaborando con artisti britannici per creare una serie di copertine di libri in edizione limitata per far rivivere alcuni dei romanzi più amati del Regno Unito, come quello stupendo di Alice nel Paese delle Meraviglie che mi è stato regalato al mio arrivo.

Sì, il St. James’s Court sa molto bene come rendere felici gli ospiti e questa volta posso ritenermi soddisfatta della mia scelta. Ora la mia visione di Londra è ancora più extraordinary!

Grazie St. James’ Court. See you soon! 

St. James' Court, a Taj Hotel, London, 3 lauren Avenue, Laura Ciccarelli

EN:

Built in red bricks, in the purest Victorian style, the St. James’ Court, a Taj Hotel, was opened as a hotel in the 1902 and, with the exclusive and luxurious Taj 51 Buckingham Gate Suites and Residances, is part of the most important chain of luxury Asian hotels: Taj Hotel Resorts and Palaces.  About 300 meters from Buckingham Palace, the hotel catch the view thanks to his British character, made even more attractive by some Indian details.

The bright reception, in amber onyx, gives a sudden idea of its sumptuousness, with the wide hall dotten with couches, carpets with geometric prints, sparkling chandeliers, mirrors that further enlarge the room, glass bajour, flowers and green plants that transmit tranquility and positive energy. 

On the top floor is our room: a marvelous suite, away from the street noise, with a view of London and the wonderful and historic Shakespearian courtyard, the heart of the whole structure. The design is linear and delicate with glamorous contrasts: stone gray wall, silver leather headboards, smoky gray curtains with designs calling to Indian style; the touch of color is given by the amatista cushions and the living room sofas in lime green. All these shades are found in the floral prints of cushions arranged on the comfortable King bed. The marble bathroom, with an extra-large shower. Our room, like all the others, has been renovated a few months ago and still smells new. 

The St. James’ Court has 338 rooms and suites and 85 other luxury suites with kitchen and seating area at Taj 51 Buckingham Gate Suites & Residences. The hotel also features a spa and a gym as well as several rooms ideal for seminars, presentations, conferences or private parties. 

Restaurants 

Kona: room for breakfast and afternoon tea, provides a menu with cakes and pastries inspired by Alice in Wonderland.

Quilon: Michelin star restaurant famous for Indian cuisine on the south-western coast.

Bombay Brasserie: historic Indian restaurant that conveys the flavors and aromas of the traditional and innovative cuisine of Bombay Bistro: International and European cuisine.

ST. JAMES ‘COURTYARD: offers finger food in the beautiful courtyard of the Hotel. 

Bank: British refined cuisine.

What did I appreciate about St. James? 

The comfort of the room, the hospitality of the staff, the delicious breakfast in the room and also its initiatives aimed at reinventing tradition. In fact, Taj is collaborating with British artists to create a series of limited edition book covers to revive some of the UK’s most beloved novels, such as the wonderful Alice in Wonderland, which was gifted to me as soon as it arrived. Thanks St. James’s. See you soon!”

ST. JAMES’ COURT, A TAJ HOTEL
54 Buckingham Gate, Westminster, London
www.tajhotels.com

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *