3 Lauren Avenue

Food & Travel
Capodanno a New York
dicembre 11, 2016

Le vetrine addobbate della 5th Avenue, l’immenso albero di Natale di Rockefeller Plaza, le mille luci gialle e colorare, fisse e a intermittenza… un flash back sul divano di casa a guardare un film americano; poi le sirene, i claxon dei taxi gialli, i tombini fumanti, il profumo degli hot dogs di Central Park e quello dei donuts nelle Bakery, vi riporteranno nella realtà per farvi vivere il sogno del Capodanno a New York.

Durante il periodo natalizio New York si colora di un’atmosfera unica e fa sentire, senza troppa nostalgia, il calore di casa ma l’euforia di trovarsi nella metropoli più cosmopolita e multietnica del mondo, supera ogni altro sentimento. New York è la scelta migliore che si possa fare, a prescindere dal background, dall’età e dal mood momentaneo di una persona; è per tutti e sa essere tutto: stravagante, frenetica, ma anche romantica e accogliente. È il “centro del mondo” che non dorme mai, che fa sentire liberi e sempre a proprio agio.  Ormai mancano pochi giorni alla fine dell’anno e sono centinaia gli eventi previsti nella Grande Mela, tra party sui rooftop, concerti, musical, crociere, eventi sportivi, cene informali e di gala.

img_4100

img_4205

Se non temete il freddo, le lunghe ore di attesa e la calca di centinaia di migliaia di persone, allora potrete partecipare alla cerimonia più famosa al mondo, quella del Ball Drop a Times Square. La cerimonia dura un minuto, i sessanta secondi che precedono la mezzanotte. Da circa un secolo la tradizione vuole che venga fatta scendere dal tetto del One Times Square, una sfera luminosa ricoperta da 2.688 cristalli Wateford, che si bloccherà esattamente allo scoccare della mezzanotte, quando dal cielo cadranno una miriade di coriandoli sui quali sono scritti e stampati i desideri espressi da milioni di persone per l’anno nuovo; uno spettacolo reso ancora più emozionante dalla colonna sonora “New York New York di Frank Sinatra. E come ogni anno saliranno sul palco di Times Square alcuni dei cantanti più celebri, per intrattenere il pubblico in attesa della mezzanotte.

SONY DSC

Per un Capodanno super esclusivo, invece, potreste optare per il “tetto del mondo”: il One World Observatory! La serata prevede buffet o servizio ai tavoli con antipasti, piatti caldi e freddi, dolci, 4 ore di open bar, musica diffusa dai migliori DJ del momento e brindisi con Champagne alla mezzanotte. Grazie alle ampie vetrate a tutta altezza e in tutte le direzioni, questo capolavoro architettonico offre un’ambientazione suggestiva e una vista a 360 gradi su Manhattan. Non vi è dubbio che il One World Observatory, grazie anche ad uno stile e un design esclusivo, sia una delle maggiori attrazioni della City. È la cima perfetta per trascorrere un Capodanno oltre lo straordinario.

img_4200

Un altro posto magico dove trascorrere il Capodanno è il Bemelmans Bar, nel Upper East Side. Un locale romantico che conserva lo stile Art Déco, con divanetti in pelle color cioccolato, tavolinetti neri di vetro, bancone bar in granito nero e soffitto coperto di foglie d’oro 24 carati. Sulle pareti sono conservati i murales con scene di Central Park, creati dall’artista Ludwig Bemelmans. Un bar che rientra nella storia newyorkese e che fa rivivere gli anni ’40 anche grazie alla musica jazz live dei “Loston Harris Trio”. La cucina è eccellente con un menù che comprende ostriche, dim sum, fois gras, mini hamburger di Kobe e buonissimi cocktail e vini.  Dopo cena si può raggiungere il vicino Central Park per continuare i festeggiamenti fino all’alba. 

img_4191

Per combattere lo stato di hangover provocato dai troppi brindisi della mezzanotte, vi consiglio infine un leggero e salutare brunch del 1º dell’anno al Public, un ristorante nel quartiere Nolita di Manhattan. L’arredamento richiama volutamente le istituzioni pubbliche come le scuole e le librerie, con tavoli e scaffali in legno marrone scuro e numerose lampade che scendono dal soffitto. È un ambiente rilassante, caldo e trendy. Il menù è fusion e comprende piatti neozelandesi e australiani (come la tagliata di canguro) ma anche sapori orientali e mediterranei oltre che alle immancabili uova alla “Benedict” con salsa olandese e salmone affumicato. Perfetto per disintossicarsi è il juice allo zenzero e carota.

 

img_4193

Buon Capodanno!

https://www.dalani.it/magazine/lifestyle/capodanno-new-york-stile-cosa-vedere/
Share on FacebookTweet about this on Twitter

Una replica a “Capodanno a New York”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *